Craniosacrale e Bambini

E’ credenza comune che neonati e bambini non debbano avere stress o tensioni nel loro giovane corpo; purtroppo la realtà è diversa. La nascita è l’evento più stressante della nostra vita. Il neonato viene sottoposto ad enormi forze, quando l’utero lo spinge contro le pareti del canale vaginale Il neonato deve ruotarsi e torcersi, mentre viene compresso tra le ossa della pelvi nel suo viaggio verso il mondo esterno. Il cranio del neonato ha la capacità notevole di assorbire questi stress durante un parto naturale. Per ridurre le dimensioni della testa, le morbide ossa si sovrappongono, piegano e “deformano” mentre il neonato discende. Spesso molti neonati nascono con un cranio di forma strana come risultato di questo travaglio.

QUALI PROBLEMI, L’OSTEOPATIA CRANIALE NEONATALE PUO’ MIGLIORARE?

Alcuni neonati fanno fronte con serenità ed in maniera eccellente alle modellature e compressioni del loro cranio. Per altri il percorso è diverso e manifestano svariati problemi, che l’Osteopatia craniale, associata alla Kinesiologia applicata, è in grado di individuare e risolvere:

TRAUMI DA PARTO

Nei casi di parto troppo lunghi o troppo veloci, o per l’uso delle forcipi o delle ventose, o nei casi di nascita con il “taglio cesareo”; la tecnica craniosacrale è talmente dolce e non invasiva che i bambini possono essere trattati mentre dormono, o mentre sono allattati o sono tra le braccia della mamma, e non c’è la necessità di spogliarli.

DIFFICOLTA’ NEL NUTRIMENTO

Molti neonati durante il tempo necessario alla poppata ingurgitano parecchia aria il che rende l’alimentazione difficoltosa e stancante e rendendo così la suzione difficoltosa e dolorosa. Il riflesso della deglutizione può essere dovuto a restrizioni della regione cervicale o della base del cranio che causa un disagio per il neonato nel girare la testa dal lato ove esiste il problema.

IRRITABILITA’, PIANTI E SONNO DISTURBATO

Il neonato può vivere una dolorosa sensazione di pressione nel cranio, che spesso viene peggiorata quando è disteso.

COLICHE, ARIA INTESTINALE, ALIMENTAZIONE

Rigurgiti di latte tra le poppate, attacchi di pianto prolungato dovuti a coliche ed aria intestinale. Molto spesso sono state riscontrate nei neonati con coliche restrizioni nella zona del collo, o alla base del cranio, o sul diaframma, con effetti negativi su alcuni nervi che controllano l’atto dell’alimentazione (la poppata), della deglutizione e della digestione. Le tecniche Osteopatiche di trattamento e cura possono dare sollievo e risolvere questi problemi.

Man mano che i bambini crescono si possono manifestare alcuni problemi.

La Medicina Osteopatica ritiene che lo stress meccanico del corpo può essere, un fattore importante del ritardo nella parola, difficoltà nell’apprendimento, problemi nella coordinazione e nello sviluppo psichico che non avrebbero nessuna ragione di esistere. Come abbiamo spiegato, restrizioni, compressioni o distorsioni delle ossa craniali possono ripercuotersi, attraverso il sistema delle membrane, in distretti lontani del corpo essendo quindi direttamente o indirettamente responsabili di una serie di problemi:

 

    > posturali: es. scoliosi e difficoltà di deambulazione;

    > respiratori: es. l’asma, problemi di catarro;

    > visivi: es. strabismo, miopia, occhio pigro;

    > all’encefalo: es. spasticità, autismo;

    > di sviluppo: es. ritardo nello sviluppo fisico e intellettuale,

    > comportamentali: es. difficoltà nell’apprendimento, iperattività, personalità disordinate,  insonnia;

    > infettivi: es. otiti e riniti e faringiti ricorrenti;

    > urinari: es. enuresi notturna.

Molti di questi casi sono stati risolti mediante il ricorso al trattamento osteopatico.