↑ Torna a Cosa Facciamo

Bendaggio

Bendaggio Funzionale

Il bendaggio funzionale è una tecnica di immobilizzazione parziale volta a ridurre i tempi di guarigione rispetto alle metodiche di immobilizzazione tradizionali. Un’articolazione viene infatti messa in scarico e protetta, soltanto nella direzione di movimento dolorosa o patologica. Si ottiene attraverso l’applicazione mirata di bende e cerotti adesivi. Le bende utilizzate si distinguono per le …

Vedi pagina »

Bendaggio Compressivo

La fasciatura a pressione (o bendaggio compressivo) è un tipo di fasciatura volto a ridurre il flusso di sangue in una particolare area del corpo applicandovi una pressione. Normalmente si utilizza nel caso in cui il paziente presenti un’emorragia abbastanza sostanziosa (solitamente venosa, non arteriosa che invece richiederebbe probabilmente un laccio emostatico) e difficile da …

Vedi pagina »

Bendaggio Antalgico

Con il termine bendaggio all’ossido di zinco ci si riferisce ad un particolare tipo di bendaggio basato sull’utilizzo di una benda elastica, non sterile, impregnata con pasta ad alto tenore di ossido di zinco, ad elevata capacità adesiva, ma nel contempo di relativa facilità di rimozione. Sono progettate con bordi soffici e resistenti in modo …

Vedi pagina »

Taping Neuromuscolare (Kinesiotape)

  Applicazione terapeutica di taping neuromuscolare è una tecnica che consiste nell’applicazione di un nastro adesivo elastico sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa ripristinando la giusta tensione muscolare: inibendola o facilitandola a seconda della tecnica usata. La corretta applicazione può: – ridurre il dolore; – decontratturare; – facilitare …

Vedi pagina »

Taping

Con questo termine si identificano i bendaggi confezionati in preparazione ad un impegno sportivo, solitamente per i primi allenamenti successivi ad un infortunio.  Non vengono utilizzate bende elastiche ma solo cerotto inestensibile. Va rimosso immediatamente dopo l’impiego.

Vedi pagina »